giovedì 1 dicembre 2016

Effetto Social...


venerdì 25 novembre 2016

Giornalismo 3.0

Da tempo gli addetti ai lavori si interrogano su come trarre ricavi certi dalla pubblicazione online dei contenuti giornalistici.
In gioco ci sarebbe, per alcuni, addirittura la sopravvivenza del giornalismo: senza ricavi, le grandi testate online non potrebbero continuare a esistere così come sono oggi; ovvero, non potrebbero più essere organizzate in grandi e complesse redazioni che si rifanno all’organizzazione del lavoro in uso nelle testate offline.

sabato 12 novembre 2016

L'Era degli Influencer

Questa è l’Era degli Influencer.
Non ho idea di quanto possa durare, ma è sicuramente il loro momento.
Ma chi sono gli Influencer?
Il termine indica una galassia assai variegata di persone e non potrebbe essere altrimenti. 
Semplificando molto, si va da personaggi (vere e proprie star dei social) che hanno milioni di follower sul web e la loro importanza sta tutta nel numero di persone che li segue; a persone con molti ma molti meno follower, ma che basano la loro influenza sulle loro competenze specifiche.
Ciò che accomuna gli Influencer, ad ogni modo, è il fatto che chi li segue si fida di loro. Li tratta da amici e da loro sono trattati come amici.
La conversazione tra un Influencer e i propri follower non si interrompe mai, perché è la relazione in essere tra i soggetti che fa la differenza tra un Influencer e, mettiamo, un generico giornalista, un blogger o un utente medio dei social.
Una relazione che rende l’Influencer un soggetto in grado di influenzare (lo dice il termine) coloro che si fidano di lui/lei.

mercoledì 26 ottobre 2016

Fare business con YouTube

YouTube è la piattaforma per gestire i video più famosa del mondo.
Su YouTube vengono pubblicati video di ogni sorta e dagli utenti più disparati: dallo Youtuber professionista alle istituzioni; dal brand famoso al consumatore che parla del suo ultimo acquisto; dall’insegnante allo studente; dal cuoco che realizza tutorial alla casalinga che vuole mostrare i propri piatti alle amiche…

Si può scegliere di fare un video e pubblicarlo per le ragioni più disparate: per insegnare qualcosa; per divertire chi lo guarda; per sfogarsi; per documentare; per informare…

Gli utenti che riescono a creare intorno al proprio canale un certo traffico e una community numerosa possono anche scegliere di “monetizzare” i propri contenuti, ovvero di guadagnare con le visualizzazioni (e interazioni) delle pubblicità collegate ai video pubblicati.

lunedì 24 ottobre 2016

Instagram | Comunicare con le immagini

Sono convinto che, al momento, Instagram sia il social network più interessante tra quelli usati maggiormente (Facebook, Twitter, G+, et similia).
Lo è perché 
  • è di facile utilizzo, in quanto assai intuitivo.
  • si basa sul potere evocativo ed esplicativo delle immagini (e si dice spesso che un’immagine valga più di mille parole…).
  • le immagini possono essere comprese in ogni parte del globo senza bisogno di dover tradurre un testo.
  • favorisce un immediato coinvolgimento. 
  • permette di condividere i propri scatti anche sugli altri social.
  • forse più degli altri social stimola la creatività.