Debutto di Cielo

Cielo è la nuova televisione in chiaro del gruppo Sky che si può vedere sia sul digitale terrestre, sia su satellite.
Doveva partire il 1° dicembre, ma per motivi burocratici è partita il 16.

Il 16 alle 19 in punto sono iniziate le trasmissioni con l’edizione del telegiornale di Sky TG24.

Dopo il TG hanno trasmesso il primo episodio di una vecchia serie TV: Jarod il Camaleonte e, in seguito, la replica di The Beach con Leonardo Di Caprio.

Una partenza che potrebbe far pensare a Cielo come a un canale in cui saranno trasmesse prevalentemente repliche. Eppure, la presentazione del palinsesto trasmessa dall’emittente in queste ore promette la messa in onda di serie TV mai apparse in televisione e di nuovi programmi.

Perché, allora, iniziare con un’edizione di TG e far seguire delle repliche di programmi e film già visti?

Le risposte possono essere molteplici. La scelta, pare evidente, è stata sicuramente ragionata e non lasciata al caso.

Si prova a dare qualche risposta frutto di mere ipotesi.

Sicuramente il TG di Sky ha dato un senso di familiarità agli spettatori dei canali Sky, mentre per coloro che non avevano mai visto il telegiornale diretto da Emilio Carelli, l’impatto – si crede – deve essere stato assai positivo, essendo tale TG davvero ben fatto.

Stessa sensazione di familiarità per la serie TV e il film con Di Caprio.

Altra risposta: forse non si è voluto “bruciare” qualche novità proprio il giorno della partenza che – dati i rinvii iniziali – è stata un po’ a sorpresa e può aver fatto perdere qualche spettatore non bene informato.

Infine, forse non si è partiti con un galà perché il clima di questi giorni non induce a festeggiamenti…

Ad ogni modo, a chi scrive, Cielo ha fatto una buona impressione. Ma pare, comunque, troppo presto per dare un giudizio, seppur sommario.

Commenti