Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2010

Quando l’eufemismo è ridicolo

“Taglie comode” al posto di “taglie forti”, espressione comunemente usata per indicare gli abiti pensati per essere indossati da persone in sovrappeso.
Un eufemismo che suona un po’ ridicolo e anche controproducente in quanto tutte le taglie dovrebbero essere comode per chi le indossa: basta scegliere la taglia giusta al proprio fisico e il vestito dovrebbe calzare comodo come un guanto!
Inoltre usare un eufemismo per sostituirne un altro è assurdo oltre che ridicolo. “Taglie forti”, infatti, è già un eufemismo che sostituisce un brutale taglie per grassi e obesi.
Non dico che in certi casi gli eufemismi non servano, ma certo ci sono volte in cui sembrano davvero di troppo!

Il mercato dei bambini

Si sa: c’è sempre chi desidera un bambino e non lo può avere! Ecco, allora, che i centri commerciali fanno fronte anche a tali esigenze, mettendo a disposizione bambini da ritirare.
A parte gli scherzi, il cartello che segue, l’ho fotografato oggi all’interno del centro commerciale di Curno (BG) e ritengo essere uno di quei cartelli informativi scritti davvero male che, tra l’altro, denota anche lo scarso rispetto che si ha nei confronti dei bambini che vengono, al pari dei pacchi, messi in attesa di ritiro.
In fondo, per non dare adito a facili ironie come quella che ho appena scritto, basterebbe davvero un po’ di accortezza in più!