Servizio pubblico di Santoro e gli argomenti trattati e non da la 7 - #7ggla7


Servizio pubblico di Michele Santoro non ha bisogno di presentazioni e, quindi, le salto.
La puntata di ieri è stata divisa nettamente in due: la prima parte della trasmissione è stata dedicata a una lunga intervista a Diego della Valle; mentre la seconda al “Caso De Magistris”.

L’intervista di Santoro a Della Valle è stata articolata e ha teso a mettere in evidenza la posizione dell’imprenditore a proposito del Governo Renzi. Inoltre Santoro ha esplicitamente chiesto a Della Valle se ha intenzione di fare politica in prima persona.
Della Valle, nel suo argomentare lucidamente critico, è stato assai convincente.

La sfida De Magistris vs Mastella aperta dal monologo di Travaglio (tutto a favore di De Magistris) ha lasciato il tempo che ha trovato. Inutile e noiosa. Inoltre, De Magistris era già stato invitato da Floris nella sua trasmissione dove aveva risposto alle domande degli altri ospiti (tra i quali c’erano due “pesi massimi” del giornalismo quali Enrico Mentana e Gian Antonio Stella) e aveva già spiegato la sua vicenda e la sua posizione.

In conclusione, Servizio pubblico poteva benissimo chiudersi dopo l’intervista a Della Valle.
_____

7 giorni con la 7

Facendo un sunto di come è andata nel complesso, va detto che i vari talk show hanno trattato spesso gli stessi argomenti e ne hanno clamorosamente tralasciato altri di sicuro interesse.

Sono stati oggetto di discussione:
  • i Poteri forti in La gabbia; Piazza pulita; Di Martedì e Servizio pubblico.
  • il Matrimonio Carrai in La gabbia; Piazza pulita; Di martedì; Servizio pubblico.
  • l'Articolo 18 in Piazza pulita; Di martedì.
  • De Magistris in Di martedì; Servizio pubblico.
  • i Vitalizi ai politici in Piazza pulita; Di martedì.


Argomenti di sicuro interesse ma non trattati:
  • Protesta a Hong Kong.
  • ISIS (a parte un pezzo comico di Saverio Raimondo a La gabbia).



Forse, converrebbe che le redazioni dei vari programmi si sentissero tra loro e si coordinassero.

Commenti