Fare business con YouTube

YouTube è la piattaforma per gestire i video più famosa del mondo.
Su YouTube vengono pubblicati video di ogni sorta e dagli utenti più disparati: dallo Youtuber professionista alle istituzioni; dal brand famoso al consumatore che parla del suo ultimo acquisto; dall’insegnante allo studente; dal cuoco che realizza tutorial alla casalinga che vuole mostrare i propri piatti alle amiche…

Si può scegliere di fare un video e pubblicarlo per le ragioni più disparate: per insegnare qualcosa; per divertire chi lo guarda; per sfogarsi; per documentare; per informare…

Gli utenti che riescono a creare intorno al proprio canale un certo traffico e una community numerosa possono anche scegliere di “monetizzare” i propri contenuti, ovvero di guadagnare con le visualizzazioni (e interazioni) delle pubblicità collegate ai video pubblicati.


Ma oltre a “monetizzare” i propri contenuti (che devono, per tale ragione, essere originali e rispettare una serie di regole di YouTube), si può scegliere di pubblicare video su YouTube anche per incrementare il proprio business offline o abbinare ai video una serie di iniziative di marketing che possono portare alla creazione di un business parallelo.

Giulio Gaudiano ha pubblicato con Area 51 il volume (disponibile anche in formato Kindle) YouTube per il business: Fare marketing e guadagnare con i video online nel quale spiega i diversi metodi, oltre alla “monetizzazione”, per guadagnare dalla pubblicazione di un video su YouTube e per incrementare il proprio business grazie ai video.
Si tratta di vere e proprie mini-lezioni che compongono un volume agile e chiaro indirizzato non a generici Youtuber, ma - come precisa l’autore - a quanti hanno la necessità di una “guida alle strategie più efficaci messe in pratica da chi fa business con YouTube”. 

Creata la propria “nicchia” di riferimento, ossia il pubblico per il quale i video vengono pensati, il “segreto” è di coinvolgerla nei modi più disparati, creando con gli spettatori un legame che va oltre la semplice fruizione passiva del video.
Un legame che diventa coinvolgimento attivo, relazione, fiducia, amicizia.
Un legame che va cementato e che può diventare remunerativo con una serie di strumenti e metodi spiegati da Gaudiano nel suo libro.
Oltre alla già citata “monetizzazione”, infatti, si potranno adottare metodi di “affiliazione”; si potranno creare video ad hoc per brand famosi; si potrà creare un merchandising legato al proprio canale; si potranno creare dei tutorial per spiegare come usare al meglio certi prodotti; o anche consentire l’accesso al proprio canale (o ad alcuni video) solo a pagamento
Tutto ciò, però, ricordando sempre che, come insegna il Cluetrain Manifesto, “I mercati sono conversazioni”; ovvero, non dimenticando mai che YouTube è anche un social network e che a contare davvero sono i legami di cui si è detto.

L’ebook di Gaudiano è disponibile su Amazon


Seguimi su YouTube: daniloruocco

Commenti